Canali News
 Prodotti
 News
COLORI PERFETTI PER LE PARETI DI CASA

Questo momento, prima o poi, arriva per tutti: dopo anni che abitiamo nella nostra casa – in affitto o di proprietà non conta così tanto – abbiamo bisogno di cambiare, di rinnovarne il look. E da cosa si parte? Naturalmente, dalla tinteggiatura delle pareti. Ma il colore da scegliere è sempre difficile, perché deve essere ben abbinato con il mobilio. Ecco quindi qualche consiglio di tendenza; e tranquilli se sapete di non avere buona manualità: potrete sempre optare per i servizi di tinteggiatura Yougenio!

Rimanere aggiornati

Che sbatta riverniciare casa: è bello avere tante idee, ma poi metterle in pratica è sempre molto faticoso. E, se per la tinteggiatura pratica possiamo rivolgerci ai servizi di Yougenio, resta sempre che siamo noi a dover scegliere il colore delle pareti. E dobbiamo stare attenti a dove ci troviamo (città o campagna?) al colore del nostro mobilio e magari anche alle tendenze, se non ci piace rimanere indietro o sembrare fuori moda

La scelta del colore delle pareti, quindi, è assolutamente fondamentale. Di solito, per non sbagliare, si punta al bianco perché è un colore neutro, che si abbina bene con tutti i mobili di qualsiasi colore, assicura la giusta luminosità e da sempre sensazioni di pulizia. O, al contrario, c’è chi sorpassa ogni limite, scegliendo colori eccessivamente accesi pensando che assicurino luminosità, senza però tener conto né dei mobili né della luce naturale. Anche dove avete casa ha una sua importanza: se vivete al mare meglio il bianco o l’azzurro e le sue sfumature; la montagna, al contrario, premia i colori caldi che richiamino la terra; in campagna vince l’arancione o al massimo il verde. Se vivete in città, forse la gamma si amplia un po’ di più – anche se bisogna sempre ricordarsi che la tendenza varia in base alla stagione in cui scegliete di dipingere.

La moda, però, cerca sempre di abbinare tinte neutre diverse, perché quelle troppo particolari potrebbero stancare facilmente. Ma procediamo, analizzando come dipingere le stanze più usate in assoluto: cucina e camera da letto.

Una camera da letto che rilassi

La stanza dove dormiamo e ci rilassiamo deve, per nome, assicurarci il massimo relax per cui la tendenza spinge sempre su tonalità fredde e neutre perché colori accesi e intensi minerebbero l’obiettivo della camera da letto, condizionando negativamente il riposo (si parla di studi psicologici). I colori caldi, infatti, sono considerati stimolanti, quindi allontanerebbero dall’obiettivo del riposo.

Meglio, quindi, rimanere su colori pastello, che sono graziosi e tenui. Ad esempio uno dei preferiti è il viola, che trasmette calma e tranquillità e inoltre rappresenta la spiritualità, quindi è l’ideale per questa camera; oppure il rosa, per i più romantici. Gli amanti del vintage potrebbero spingersi un pochino oltre, scegliendo una variazione bicromatica e chiedendo una tinteggiatura a righe diverse, che rende sempre la stanza un po’ più originale.

Cucine vivaci

Per la cucina bisogna fare un discorso un po’ più complesso. In generale, dipende sempre dal colore dei vostri mobili. Si può sempre riprendere il concetto del bianco, che risalta ogni tipo di colore da quelli più sobri a quelli più accesi. Oppure se, al contrario, avete i mobili bianchi, potete anche in questo caso scegliere una tinteggiatura neutra oppure orientarvi sul rosso, sul blu o sul verde. Tutto, naturalmente, dipende dallo stile che volete ottenere.

Per esempio, se i mobili della cucina sono color panna, allora una tinteggiatura adatta alle pareti è calda, e si trova in tonalità quali il giallo ocra o l’arancione. Oppure il grigio, che è sobrio ed elegante. O ancora, se avete una cucina color legno allora è di nuovo il bianco a creare il perfetto contrasto. Ma se volete osare un po’ di più allora potete optare per una tinteggiatura marrone, esattamente come quella dei mobili.

 

Privacy - e-media snc p.iva 01883190561