Prodotti
 Produttori
Jacuzzi SpA
  Jacuzzi SpA
  Indirizzo: S.S. Pontebbana Km. 97,200
  Città: Valvasone - (PN)
  Cap: 33098
  Telefono: +39 0434 859111
  Fax: +39 0434 85278
  Sito: www.jacuzzi.it
  Impressions: 3376

È il 1907 quando la famiglia Jacuzzi lascia l'Italia e dalla piccola Valvasone, in Friuli, si trasferisce negli Stati Uniti d'America, in California.

Dal Paese d'origine i sette fratelli Jacuzzi (Franco, Valeriano, Gelindo, Candido, Giocondo, Giovanni e Rachele) portano con loro quella creatività che universalmente viene riconosciuta agli italiani e un'autentica passione per la meccanica.

Ed è proprio una geniale intuizione meccanica che consente agli Jacuzzi di perfezionare la struttura delle eliche per aeroplani e di avviare così l’attività imprenditoriale della famiglia. Nel 1910 viene fondata la prima azienda a Berkeley, in California, mentre, nel 1920, nasce a Berkeley, California, la Jacuzzi Brothers Inc.

E dalle eliche si arriva fino all'intero aeroplano: le industrie Jacuzzi rimpiccioliscono il cielo dello sconfinato Paese realizzando il primo aeroplano pluriposto made in USA, impiegato poi per servizi postali.

Ripartendo dall'elica, applicandola alle pompe idrauliche, e utilizzando l'energia eolica, Jacuzzi crea la prima pompa per l'estrazione dell'acqua dalle falde più profonde: la "Jet Pump".

Nel 1925, per risolvere i problemi di irrigazione dell'ovest degli Stati Uniti, i laboratori Jacuzzi applicano per la prima volta il "principio Venturi" alle pompe per l'estrazione dell'acqua. E` una fondamentale tappa nello sviluppo della tecnologia Jacuzzi: grazie al "principio Venturi" nasceranno altre innovazioni tecnologiche che faranno di Jacuzzi un'azienda di livello mondiale.

E l'applicazione di questa tecnologia nasce quasi per caso: nel 1956, in seguito alle esigenze terapeutiche di un componente della famiglia Jacuzzi, i laboratori dell'azienda adattarono il meccanismo di una pompa e idearono un congegno che altro non era che il prototipo di un impianto per idromassaggio.

La completa sicurezza e la grande praticità del sistema ne fecero un oggetto immediatamente adatto alla commercializzazione e nacque la pompa portatile J-300, destinata a ospedali, scuole, case private.

Ma, al di là degli scopi terapeutici, ci si rese presto conto che esisteva un mercato che poteva recepire questo prodotto come strumento anti-stress e che favoriva il relax. E infatti grande successo ebbero sia i modelli a immersione che quelli da applicare al bordo della vasca.

Nel 1968 Roy Jacuzzi, l'attuale presidente, C.E.O. e amministratore delegato di Jacuzzi Inc., entrava in azienda come responsabile della Divisione Ricerca. Da questo momento la storia dell'azienda diventa la stessa del rappresentante della terza generazione degli Jacuzzi.

È lui infatti che intuisce il reale potenziale di mercato creato dalle nascenti esigenze edonistiche e che progetta una vasca che avesse al proprio interno la pompa e gli impianti per l'idromassaggio.

L'idea vincente fu quella di proporre un prodotto che fosse anche bello, che non avesse impianti a vista, di buon design. Insomma una vasca che, come un oggetto d'arredamento, potesse entrare in tutte le case.

Roy Jacuzzi inventò la prima vasca a idromassaggio, nota come Roman Bath in omaggio ad una cultura fra le più antiche del mondo, quasi a proporre la tradizione termale fra le mura domestiche.

Il successo di Roman Bath fu immediato e convinse Jacuzzi a proporre al mercato diverse soluzioni. Nel 1970 entrò in produzione Adonis, una vasca di grandi dimensioni in grado di accogliere due persone.

Poi, qualche anno dopo, il boom. L'idromassaggio conquista strati sempre più larghi di pubblico, interpreta il bisogno di relax della gente e la tendenza a una maggior cura del corpo, fino a diventare un vero e proprio fenomeno di costume.

Jacuzzi Inc. cresce con il mercato, spesso anticipandone le esigenze e i desiderata, costruendo il proprio successo sulla qualità dei prodotti.

Qualità che inizia sin dalla scelta delle materie prime e che arriva fino alle tecnologie più raffinate per garantire la massima sicurezza e i maggiori standard in fatto di idromassaggio.

E così, una dopo l'altra, nascono le bellissime vasche della collezione Jacuzzi, diverse per forma, dimensioni, stile. Resta costante l'attenzione a che il design abbia il giusto peso e che sia sempre al servizio della funzione dell'oggetto.

Jacuzzi propone anche le mini piscine, vasche molto grandi che possono contenere numerosi bagnanti, destinate alle palestre, alle beauty-farm, oppure ai privati.

E poi le docce. Cabine dotate di cascate d'acqua, di funzioni idromassaggianti, del bagno turco: vere e proprie "macchine del benessere". Nel proporre un prodotto cosi` raffinato, Jacuzzi ha salvaguardato le esigenze di spazio che si possono avere in un bagno e le cabine doccia sono nate con dimensioni tali da poter essere utilizzate ovunque, anche per le ristrutturazioni.

Semplicissime da installare, ripropongono gli stessi vantaggi delle vasche Jacuzzi: la qualità dei materiali, la sicurezza degli impianti, l'estrema facilità di manutenzione.

Un altro parametro al quale Jacuzzi non rinuncia è la sicurezza dei propri prodotti. Infatti, operando a livello mondiale, Jacuzzi costruisce nel totale rispetto delle norme di quei Paesi dove vengono distribuiti i propri prodotti ottenendo la certificazione di tutti gli enti preposti: IMQ in Italia, NF in Francia, DVE in Germania, ecc.

Jacuzzi, con un patrimonio di più di 250 brevetti, è oggi l'azienda leader incontrastata del settore, riconosciuta come depositaria della autentica tecnologia dell'idromassaggio, con prodotti innovativi e sempre aderenti alle esigenze del pubblico.

Jacuzzi Europe SpA

Jacuzzi Europe S.p.A.

Jacuzzi Europe - la sede europea di Jacuzzi Inc. - nasce nel 1969 a Valvasone, in provincia di Pordenone, a pochi metri dalla casa dalla quale partì la famiglia Jacuzzi per emigrare negli Stati Uniti d'America ai primi del '900.

Jacuzzi Europe, che ha fatturato oltre 150 miliardi nel 1999 produce e commercializza vasche idromassaggio, minipiscine e sistemi docce per tutto il mercato europeo.

Il successo di Jacuzzi Europe è stato particolarmente significativo nei paesi dell’Europa dell’Est e in particolare in Russia; l’Italia ha registrato una crescita pari ad oltre il 7%. Il nostro Paese, peraltro, ha rappresentato il 60% del fatturato totale. Dato confermato dalla “vivacità” dell’attività aziendale sia in termini di vendite che di marketing e – operativamente - dai recenti ampliamenti della fabbrica che ha raggiunto una superficie coperta di quasi 20.000 m2.

Il ruolo di leadership che Jacuzzi Europe esercita in questo mercato è frutto di attente scelte nella politica distributiva, di un sistema collaudato di formazione del personale e di un servizio di assistenza affidabile e puntuale, oltre che della qualità e della sicurezza dei suoi prodotti ampiamente riconosciute dai consumatori.

Amministratore Delegato di Jacuzzi Europe S.p.A. dal giugno 2000 è Carmelo Ianni.

Privacy - e-media snc p.iva 01883190561